Prevenzione | Fisiopro

Prevenzione

"Valutare" è meglio che curare

Molti dei disturbi muscolo-scheletrici possono essere evitati grazie ad un buon programma di prevenzione. Nel nostro metodo, alla base del programma di prevenzione c’è una valutazione attenta e minuziosa di tutti i parametri strutturata su più livelli. 

Questo consente di individuare eventuali predisposizioni ad infortuni dovute a caratteristiche morfologiche e motorie e, allo stesso tempo, di individuare la strategia migliore per andare a migliorare questi parametri.

Il programma di prevenzione può essere applicato a qualsiasi soggetto, dallo sportivo al lavoratore sedentario, dal bambino all’anziano a seconda delle problematiche o della richiesta del paziente.

Vuoi sapere il tuo livello di SALUTE FISICA e il tuo INDICE DI RISCHIO INFORTUNI?

Se i tuoi allenamenti sono in linea con le tue aspettative?

Vorresti iniziare un’attività fisica ma sei indeciso su quale sia la modalità più adatta alle tue esigenze?

FiSioPro mette a disposizione le tecnologie più avanzate per rispondere alle tue domande grazie a specifici test di valutazione funzionale.

Agonisti, Sportivi, Sedentari, Anziani, e Bambini: una soluzione personalizzata per tutte le necessità!

Sportiva

Nello sport la prevenzione deve rispettare necessariamente la funzione specifica che lo sportivo dovrà svolgere, che sia correre veloce o saltare più in alto, ci sono infatti delle alterazioni che sono necessarie per esprimere il massimo del proprio potenziale ed altre che invece lo riducono, in ambito sportivo la prevenzione non può non considerare questi elementi per questo nasce il “FiSioPro Test” si potranno valutare infatti con il nostro test le skill dell’atleta ed il suo indice di rischio infortunio, attivando quindi dei percorsi per migliorare la performance e ridurre la percentuale di possibilità di infortunio.

Anziano

Per l’anziano nella prevenzione non possiamo non parlare della vitalità, questo è infatti la sua espressione massima, dimenticare l’età anagrafica e migliore quella biologica, nella prevenzione va rispettato il vissuto, é il gioco degli equilibri, nel levare e nel mettere bisogna saper ponderare perché non bisogna intaccare quella che é la personale espressione della vita.

Se venisse allineata una colonna visibilmente deviata e dopo il soggetto avesse difficoltà a fare 100 mt a piedi sarbbe stato commesso l’errore di aver migliorato un problema secondario e peggiorato una funzione primaria.

Nell’anziano gli argomenti che riguardano la prevenzione sono:

  • Deficit Cognitivi
  • Rischio caduta
  • Incontinenza
  • Deficit motori di base (camminare, mangiare, andare in bagno)
  • Depressione

Questi argomenti sono meglio riassunti nel progetto “Deficit cognitivo”.

Bambino

La prevenzione nel bambino non è solo un dovere, è soprattutto un’opportunità.

Ci sono infatti alterazioni e patologie che posso essere completamente reversibili solo se trattate in età pediatrica ecco perché abbiamo strutturato una valutazione di prevenzione multidisciplinare per evidenziare l’indice di rischio del bambino e attuare un percorso per ridurlo.

Questi argomenti sono meglio riassunti nel progetto “La prevenzione per i più piccoli“.

Adulto

Quante ore passi a lavoro? Sollevi dei carichi o sei per ore seduto davanti al PC?

I lavori sono vari ma passare tutto il giorno ad una scrivania o in piedi mette comunque a rischio il sistema.

Le azioni di routine prolungate e ripetute creano infatti importanti cambiamenti che necessitano di un monitoraggio attivo atto a valutare lo stato di salute e la proiezione della stessa in base alle caratteristiche del lavoro svolto.

Valutando lo stato attuale delle alterazioni strutturali e delle patologie possiamo attivare dei percorsi per ridurre il rischio di sviluppo di patologie muscolo-scheletriche consigliando esercizi di rinforzo o posturale, cambiamenti sulla posizione alla scrivania o più semplicemente il miglioramento dello stile di vita.

Questi argomenti sono meglio riassunti nel progetto “Sorveglianza sanitaria“.